• Chiara Paschetta

"I nonni lasciano le loro tracce nell'anima dei nipoti"

Aggiornato il: apr 17

"Nessuno può fare per i bambini quel che fanno i nonni: essi spargono polvere di stelle sulla vita dei più piccoli." A.Haley

L'etimologia della parola nonno si ricollega al latino; nonnus = monaco. In senso più ampio significa uomo anziano. Il termine fu utilizzato nella lingua italiana per indicare il genitore del genitore.

Cosa mi ha spinto a scrivere questo articolo?

All’inizio della situazione di emergenza dovuta al Covid-19, in Italia, si è assistito ad una catena di frasi quali “tanto colpisce solo gli anziani”, “tanto muoiono solo gli anziani”, “tanto è pericoloso solo per gli anziani”. Probabilmente, chi ha pronunciato queste frasi non ha considerato il fatto che gli anziani sono i nonni di tutti, anche i nostri.

La mia riflessione…

I nonni sono il patrimonio di ogni famiglia, un bene affettivo ed emotivo prezioso per grandi e piccoli. Se pensiamo alla nostra infanzia, i nonni sono le persone che ricordiamo sempre presenti, pronte, affettuose, disponibili. Il legame tra nonni e nipoti è intenso, genuino e disinteressato. I primi trasmettono prezioso affetto e spesso fungono da mediatori con i genitori, i secondi regalano allegria e importanza alla loro figura.

Le esperienze che sperimentiamo e viviamo sin dalla nascita ci permettono di sviluppare una crescita psicologica sana. Il bambino che esperisce sicurezza affettiva ed emotiva sviluppa una buona autostima di se stesso e dell’ambiente che lo circonda, ciò gli permette di osservare e interagire con l’esterno.

In un contesto favorevole (come descritto sopra) sviluppa anche la resilienza: si tratta della capacità psichica di fronteggiare e resistere agli eventi negativi che la vita ci riserva.

Nel contesto sociale in cui ci troviamo, spesso i bambini sono accuditi dai nonni in quanto i loro genitori sono impegnati a lavoro. In questi momenti è possibile che il bambino abbia bisogno di parlare oppure dare sfogo alle sue emozioni; la presenza di una figura familiare di elevata rilevanza gli permette di esprimersi. D’altra parte, i nonni, raccontando la storia della famiglia, aiutano i loro nipoti a capire chi sono e da dove vengono. Facilitano lo sviluppo del senso di responsabilità proprio perché sono le prime persone di cui ci prendiamo cura.

Ora vi chiedo:

Dopo l’emergenza Covid-19; Quanti saranno i nipoti con ancora queste possibilità? Di chi ci prenderemo cura se i nostri nonni sono volati in cielo? Chi ci proteggerà da bambini e chi ci seguirà da adulti? Chi ci racconterà le storie con lo stesso entusiasmo?


Quando mi sono fatta queste domande il mio corpo ha parlato: ho fatto uno scatto indietro con la schiena, come quando stai per sbattere a un palo e te ne accorgi. Proprio come se avessi voluto respingere questa consapevolezza, probabilmente dolorosa.

E tu cosa ne pensi? Quali sono le domande che ti sei fatto leggendo questo articolo?

Se ti è piaciuto l’articolo fammelo sapere nei commenti e condividilo!

104 visualizzazioni